Vuoi tenere traccia dell’andamento online del tuo business? Scopri il Web Analytics!

Facebook
Twitter
LinkedIn

Per fortuna (o purtroppo) tutto quello che accade in ambito digitale, lascia una traccia. Quando si ha l’obiettivo di interpretare i dati, le azioni svolte dagli utenti e interpretarle si sta effettuando la cosiddetta web analysis. Al giorno d’oggi il Web Analytics è determinante e fondamentale per il business online in quanto pratica essenziale per la comprensione e l’ottimizzazione delle attività online.
In particolare, quando parliamo di Web Analytics parliamo di misurazione, di raccolta, di analisi e di reporting dei dati web.

Web Analytics: di cosa stiamo parlando?

Utilizzare i dati per comprendere meglio i clienti e le loro abitudini di acquisto può aiutare a sviluppare strategie di marketing più efficaci. Analizzare i dati sui visitatori del sito, sui tassi di conversione e sui tassi di rimbalzo può aiutare a identificare le opportunità di miglioramento e a ottimizzare la tua strategia di marketing. Ecco che qui entra in gioco il Web Analytics che fornisce una vasta gamma di dati, tra cui il numero di visitatori e di pagine viste su un sito web, e consente di valutare le tendenze del traffico e della popolarità, fornendo così preziose informazioni per le ricerche di mercato. Grazie a queste informazioni, in campo di Digital Marketing, i dati raccolti possono infatti rappresentare una vera e propria miniera di informazioni utili a sviluppare strategie di marketing e di business sempre più mirate e efficaci.

Negli ultimi anni, l’importanza degli strumenti di Web Analytics è cresciuta costantemente, grazie alla loro capacità di analizzare in modo sempre più sofisticato il comportamento degli utenti sul sito web. Questi strumenti rappresentano, in effetti, una sorta di “Big Data” in grado di raccogliere e processare una grande quantità di informazioni.

Tuttavia, la mole di dati raccolti non sempre è facile da interpretare e richiede la giusta esperienza e competenza per essere sfruttata al meglio. Ma la competenza non basta se non si è supportati dai giusti strumenti. Tra i Web Analytics tools individuiamo sicuramente il nuovo Google Analytics 4, la Search Console, Google Tag Manager e Hotjar.

Google Analytics 4: la nuova frontiera del futuro

Da luglio 2023 lo storico GA3 verrà dismesso e sarà Google Analytics 4 (GA4) a dominare la scena del Web Analytics. GA4 è una proprietà progettata per le soluzioni di misurazioni del futuro, utilizzata per tracciare le azioni che gli utenti eseguono sui siti web o su applicazioni.

Rispetto alla versione precedente, GA4 presenta novità interessanti, tra le quali:

  • Nuova interfaccia: l’interfaccia grafica è stata completamente rinnovata e riorganizzata. L’obiettivo è quello di semplificare l’utilizzo dello strumento, riducendo il numero di voci nel front-end, ma aumentando le possibilità di personalizzazione in base alle singole esigenze. Per chi ha lavorato con GA3 per molti anni il passaggio alla nuova versione non sarà semplice, ma una volta compreso il modello di analisi applicato, la consultazione dei dati sarà molto intuitiva. Infatti, nonostante la semplificazione delle voci nel front-end, l’interfaccia permette comunque di accedere a una vasta gamma di informazioni e di personalizzarle in base alle proprie esigenze.
  • Tracciamento e misurazione: in passato, con Universal Analytics, eravamo abituati ad un sistema di misurazione basato sulla “sessione dell’utente”. In questo modello, veniva creato un contenitore in cui l’utente compiva le sue azioni. Con Google Analytics 4, invece, il sistema di tracciamento è basato sul concetto di evento e l’utente viene messo al centro dell’analisi, piuttosto che la sessione. Si tratta di un approccio completamente diverso rispetto a Universal Analytics, che implica una notevole differenza nella misurazione e nell’interpretazione dei dati. È importante sottolineare che questi due sistemi di misurazione sono così diversi che non è possibile effettuare il passaggio diretto da Universal Analytics a Google Analytics 4. Tuttavia, questo nuovo modello di analisi offre molte nuove opportunità e informazioni preziose, che possono essere utilizzate per sviluppare strategie di marketing sempre più efficaci e mirate.
  • Siti Web e App: a differenza di Universal Analytics, che si concentra esclusivamente sui siti web, Google Analytics 4 è in grado di tracciare e aggregare i dati sia dei siti web che delle applicazioni iOS e Android.

Google Search Console: migliora la visibilità del tuo sito

Search Console è uno strumento gratuito di Google che permette ai proprietari di siti web di analizzare la presenza del proprio sito sui motori di ricerca, in particolare su Google. Questo strumento fornisce numerose informazioni utili, come le query di ricerca che hanno portato al sito, il numero di volte in cui il sito è stato visualizzato nei risultati di ricerca e il numero di click ricevuti. Inoltre, Search Console fornisce anche informazioni sulla struttura e il contenuto del sito web, segnalando eventuali errori o problemi. Grazie a Search Console, è possibile migliorare la visibilità del proprio sito web e sviluppare strategie di marketing sempre più efficaci.

Ad esempio, analizzando le query di ricerca che hanno portato al sito, è possibile identificare le parole chiave che generano più traffico e sviluppare contenuti sempre più mirati per il proprio pubblico di riferimento. Inoltre, Search Console consente di identificare eventuali problemi di indicizzazione del sito web e correggerli tempestivamente, migliorando così la visibilità del sito sui motori di ricerca e aumentando il traffico organico.

Hotjar: il comportamento dell’utente a vista d’occhio

Hotjar è uno strumento online che consente di monitorare e analizzare il comportamento degli utenti sul sito web. A differenza di altre soluzioni, non è necessario installare alcun software sul proprio computer.

Grazie ad Hotjar, è possibile visualizzare in tempo reale come gli utenti navigano sulle pagine web, individuare le aree più cliccate, verificare quanto gli utenti scorrano in basso la pagina e ottenere feedback tramite sondaggi digitali semplici ed efficaci.

Tramite le registrazioni delle mappe di calore, è possibile scoprire quali sono le aree della propria pagina web che attirano maggiormente l’attenzione dei visitatori. Questa informazione è di fondamentale importanza perché consente di posizionare il proprio messaggio chiave e la call to action nei punti giusti.

Il software di mappe di calore registra i movimenti degli utenti sulla pagina, evidenziando con un colore rosso scuro le sezioni più visitate e con un colore più blu quelle meno interessanti. Inoltre, grazie alla mappatura dei click, è possibile capire quali pulsanti sono maggiormente utilizzati per compiere un’azione specifica, come ad esempio “chiamaci subito”.

Vuoi saperne di più sul mondo della web analysis e diventare un Web Analyst professionista?

È proprio grazie ai corsi e-learning Web Analyst di Growy che potrai scoprire come analizzare al meglio i dati e le performance del tuo sito per  affrontare le nuove sfide digitali e raggiungere i tuoi obiettivi online! Iscriviti subito!

Antonio Consoli

I più letti

Corsi consigliati

Vedi altri corsi »